ONCOLOGY LIVE

Portale di Formazione a distanza


Scopri tutti i corsi


CONDIVISIONE DELLE BUONE PRATICHE
IN ONCOLOGIA PER LA MIGLIORE TERAPIA MEDICA DEL PAZIENTE CON CARCINOMA RENALE:
UN ANNO DOPO

28 OTTOBRE 2022
DALLE ORE 16:30 ALLE ORE 19:00

Il carcinoma renale è un tumore che dal punto di vista terapeutico presenta diverse criticità, soprattutto per l’alta percentuale di casi diagnosticati in una fase già avanzata di malattia. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni, nei pazienti con diagnosi di tumore del rene metastatico o avanzato, è globalmente del 12,1%. Negli ultimi anni l’armamentario terapeutico per il carcinoma renale metastatico si è arricchito di nuove molecole e associazioni di farmaci, che rendono la scelta terapeutica, in particolare per la prima linea di trattamento, controversa e complessa. La disponibilità di inibitori tirosin-chinasici dell’angiogenesi, degli inibitori dei checkpoints del sistema immunitario e delle relative combinazioni, richiede un’attenta contestualizzazione e l’individualizzazione della più adeguata strategia terapeutica nel contesto delle linee guida e dei vincoli regolatori di prescrizione. L’individuazione della classe di rischio e delle caratteristiche cliniche del paziente e della neoplasia, insieme ad una valutazione critica delle finalità del trattamento e delle potenziali tossicità, sono elementi imprescindibili nella scelta terapeutica, che sempre più si configura in un quadro multidisciplinare.

UNMET MEDICAL NEEDS IN IMMUNOTERAPIA
NEL CANCRO DEL POLMONE
NON A PICCOLE CELLULE:
CONDIVISIONE DI ESPERIENZE

25 NOVEMBRE 2022
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:30

L’immunoterapia negli ultimi cinque anni ha rivoluzionato il trattamento del tumore del polmone. La maggiore disponibilità di nuovi farmaci ha portato ad un aumento della complessità della gestione dei pazienti affetti da NSCLC in stadio avanzato, soprattutto dal punto di vista della strategia terapeutica ottimale. In particolare, il trattamento del NSCLC in stadio avanzato si fonda su una caratterizzazione molecolare estensiva e sulla scelta tra molteplici strategie farmacologiche disponibili. Questo Corso ha lo scopo di fornire aggiornamenti sullo stato dell’arte in termini di percorso diagnostico-stadiativo e di approcci terapeutici del carcinoma polmonare non a piccole cellule, con particolare riferimento alla malattia metastatica. Facendo riferimento ai più recenti dati scientifici pubblicati, si analizzeranno quali sono le caratteristiche utili a scegliere il paziente ideale per il trattamento con anti-PD1 piuttosto che anti-PD-L1 e quali pazienti invece candidare a protocolli di chemio-immunoterapia e di che tipo . Obiettivo di questo corso è proprio quello di inquadrare gli importanti risultati ottenuti con l’immunoterapia nel tumore polmonare, fornendo spunti di riflessione utili a superare snodi decisionali alla base della scelta terapeutica. Inoltre, sebbene l’impiego dell’immunoterapia sia ormai ampiamente utilizzato nelle diverse fasi della malattia polmonare, non abbiamo ancora compreso a fondo quelli che sono i meccanismi d’azione e di resistenza ai checkpoint inibitori, i fattori predittivi di risposta, i criteri radiologici immuno-correlati e le interferenze tra l’immunoterapia e il microambiente tumorale, l’angiogenesi e le interazioni con le terapie convenzionali, come la chemioterapia. Il workshop prevede delle letture frontali e delle esercitazioni su casi clinici, al termine del quale, i partecipanti avranno a disposizione il materiale sufficiente per standardizzare i trattamenti del tumore del polmone nei propri centri d’appartenenza.

IMMUNO-TERAPIA NEL TUMORE TESTA-COLLO:
CONDIVISIONE DI ESPERIENZE

29 NOVEMBRE 2022
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 18:00

Il trattamento delle neoplasie del distretto testa-collo ha conosciuto negli ultimi anni profondi cambiamenti che hanno modificato l’approccio ai pazienti affetti da questa patologia. Ai tradizionali trattamenti chemioterapici e con farmaci biologici si è aggiunta l’opportunità di utilizzare l’immunoterapia; sono state acquisite nuove competenze anche in ambito diagnostico, radioterapico e chirurgico. È pertanto fondamentale un approccio multidisciplinare dall’inquadramento diagnostico-strumentale, alla pianificazione del trattamento, alla gestione degli effetti collaterali e durante il follow-up coinvolgendo specialisti diversi all’interno della stessa struttura o comunque attivi nell’ambito territoriale di competenza. Gli obiettivi di questo incontro vogliono quindi essere, oltre che l’aggiornamento sullo stato dell’arte del trattamento di tali neoplasie, anche la condivisione di percorsi diagnostici-terapeutici da parte di giovani specialisti di patologia di diverse strutture ospedaliere a livello regionale al fine di potenziare il confronto e la multidisciplinarietà.

CORSI CONCLUSI

INTer-connessi 2 - EFFICACIA DELL’IMMUNOTERAPIA
NEL TRATTAMENTO DEL MELANOMA METASTATICO

27 OTTOBRE 2022
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 18:00

Per il secondo anno consecutivo avrà luogo l’evento Webinar INTer-Connessi, che ha come finalità quella di consolidare il percorso d’interazione tra i principali centri lombardi che si occupano di Melanoma e L’Istituto Nazionale dei Tumori. L’evento si svolgerà in modalità FAD sincrona e verterà sulla discussione di casi clinici sull’efficacia e tossicità dei trattamenti utilizzati nella cura del melanoma in ambito metastatico. Lo scopo dell’incontro è quello di confrontare le diverse realtà e valutare il più adeguato percorso diagnostico-terapeutico dei pazienti affetti da melanoma nei vari momenti della storia naturale della malattia.

MELANOMA: SPECIALISTI A CONFRONTO
IO ConDiVido: GESTIONE DELLE RECIDIVE
IN CORSO DI TERAPIA ADIUVANTE
E TRATTAMENTI OLTRE PROGRESSIONE
NELLA TERAPIA DELLA MALATTIA AVANZATA

23 SETTEMBRE 2022
DALLE ORE 15:30 ALLE ORE 17:30

La gestione del melanoma è cambiata radicalmente nell'ultimo decennio e la disponibilità di trattamenti adiuvanti e di terapie integrate ha cambiato la prospettiva e l'aspettativa dei nostri pazienti. Questo evento ha come obiettivo quello di discutere in merito alle evidenze scientifiche e confrontarsi rispetto alle diverse esperienze cliniche nel setting della recidiva di malattia operata in corso di terapia adiuvante e in quello dei pazienti con malattia avanzata candidati a terapia oltre progressione. L’esigenza di aggiornamento continuo è legata all’aumento dell’incidenza di questa patologia e alla disponibilità di trattamenti in stadi sempre più precoci: per l'oncologo medico si impone dunque la necessità di ragionare in chiave di prospettiva futura e di coinvolgere diverse figure professionali per pianificare e personalizzare il percorso terapeutico di ogni paziente. La discussione dei casi clinici presentati, infine, ha lo scopo di inquadrare la complessità del management del melanoma da più punti di vista e in diverse situazioni di real life per comprendere come - anche in diverse realtà lavorative e per differenti situazioni cliniche - si possa offrire una assistenza con un taglio sempre più sartoriale.

IMMUNOTERAPIA NEL
TUMORE TESTA-COLLO:
CONDIVISIONE DI ESPERIENZE

24 MAGGIO 2022
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:00

Il trattamento delle neoplasie del distretto testa-collo ha conosciuto negli ultimi anni profondi cambiamenti che hanno modificato l’approccio ai pazienti affetti da questa patologia. Ai tradizionali trattamenti chemioterapici e con farmaci biologici si è aggiunta l’opportunità di utilizzare l’immunoterapia; sono state acquisite nuove competenze anche in ambito diagnostico, radioterapico e chirurgico. È pertanto fondamentale un approccio multidisciplinare dall’inquadramento diagnostico-strumentale, alla pianificazione del trattamento, alla gestione degli effetti collaterali e durante il follow-up coinvolgendo specialisti diversi all’interno della stessa struttura o comunque attivi nell’ambito territoriale di competenza. Gli obiettivi di questo incontro vogliono quindi essere, oltre che l’aggiornamento sullo stato dell’arte del trattamento di tali neoplasie, anche la condivisione di percorsi diagnostici-terapeutici da parte di giovani specialisti di patologia di diverse strutture ospedaliere a livello regionale al fine di potenziare il confronto e la multidisciplinarietà.

INTER-CONNESSI 2:
GESTIONE EFFETTI COLLATERALI
E IMPATTO SULLA QUALITÀ DI VITA
NEL TRATTAMENTO DEL MELANOMA ADIUVANTE

28 APRILE 2022
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:15

Per il secondo anno consecutivo avrà luogo l’evento Webinar INTer-Connessi, che ha come finalità quella di consolidare il percorso d’interazione tra i principali centri lombardi che si occupano di Melanoma e L’Istituto Nazionale dei Tumori. L’evento si Svolgerà in modalità FAD sincrona e verterà sulla discussione di casi clinici di real life con particolare attenzione alla gestione degli effetti collaterali e all’impatto sulla qualità di vita del trattamento adiuvante. Lo scopo dell’incontro è quello di confrontare le diverse realtà e valutare il più adeguato percorso diagnostico-terapeutico dei pazienti affetti da melanoma nei vari momenti della storia naturale della malattia.

TUMORE TESTA-COLLO
RICORRENTE/METASTATICO:
DAGLI STUDI CLINICI ALLA PRATICA CLINICA

4 APRILE 2022
DALLE ORE 14:30 ALLE ORE 17:00

Nell’ultimo anno l’approccio farmacologico al paziente con neoplasia testa-collo ricorrente-metastatico permette la prescrizione dell’immunoterapia da sola o in combinazione alla chemioterapia nel trattamento di prima linea di questi pazienti. Questo nuovo strumento di cura ha portato a formulare nella pratica clinica nuovi quesiti in relazione alla migliore gestione del paziente, in termini di selezione del paziente con variabili clinico-molecolari e finalità di cura. Inoltre l’utilizzo di biomarcatori per la selezione del paziente ha richiesto una maggiore interazione anche con specialisti come il patologo che conferma la sua importanza all’interno del gruppo multidisciplinare, assieme a chirurgo, radioterapista ed oncologo. L’obiettivo di questo evento formativo è quello di approfondire l’utilizzo dell’immunoterapia nello scenario “real world” in relazione ai dati degli studi clinici rivisti in update frontale e mediante l’utilizzo di una survey pre-evento che verrà discussa durante l’evento. Questa modalità dovrebbe far emergere e discutere eventuali criticità della pratica quotidiana.

INTer-connessi nel trattamento del Melanoma

14 OTTOBRE 2021
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:15

L’evento si svolgerà in modalità FAD sincrona e verterà sulla discussione di casi clinici di real life sull’efficacia e tossicità dei trattamenti utilizzati nella cura del Melanoma in ambito metastatico. Lo scopo dell’incontro è quello di confrontare le diverse realtà e valutare il più adeguato percorso diagnostico-terapeutico dei pazienti affetti da melanoma nei vari momenti della storia naturale della malattia.

GLI ESPERTI PER TE:
CONVERSAZIONI VESPERTINE IN TEMA DI IMMUNOTERAPIA ONCOLOGICA

01 E 15 OTTOBRE 2021

L’immunoterapia si è affermata nell’ultimo decennio come nuova imprescindibile frontiera nella lotta ai tumori. Alcune neoplasie in particolare, come il melanoma, i tumori renali e gastroenterici, e i tumori della testa e del collo, hanno tratto il massimo beneficio da questa innovazione terapeutica. Questo duplice incontro ha l’obiettivo di ripercorre le più salienti novità in tema di immunoterapia con un format differente dalla lezione frontale. Saranno conversazioni con i massimi esperti del settore, mediate da colleghi altrettanto esperti, che punteranno al cuore degli aspetti scientifici e pratici di quelle neoplasie in cui l’immunoterapia ha ottenuto di recente i migliori risultati. L’obiettivo è quello di trasmettere agli esperti quelle richieste che spesso restano senza risposta nel corso dei convegni tradizionali.

HOT TOPICS NEL TRATTAMENTO IMMUNO-CHEMIOTERAPICO
DEL TUMORE POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE

13 SETTEMBRE 2021
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 18:15

L’immunoterapia, da sola o in combinazione con la chemioterapia, rappresenta una pietra miliare nell’algoritmo terapeutico del tumore del polmone non a piccole cellule. Tuttavia, molti quesiti sono ancora oggetto di discussione: come integrare la radioterapia nei casi di oligoprogressione in corso di immunoterapia? che ruolo ha la chemio-immunoterapia nei pazienti oncogene-addicted? quali biomarcatori predittivi di risposta possono essere usati per meglio selezionare i pazienti? L’obiettivo di questo corso è quello di fornire aggiornamenti sul trattamento del NSCLC e cercare di rispondere ai suddetti quesiti, integrando i dati della letteratura con le esperienze dei clinici.

IMMUNOTERAPIA IN NSCLC

2 LUGLIO 2021
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:00

Nel panorama del trattamento del NSCLC (Non Small Cell Lung Cancer), l’immunoterapia ha comportato negli ultimi anni grandi modifiche alla terapia standard. I nuovi approcci terapeutici hanno prodotto miglioramento degli outcomes, pur mantenendo una buona tolleranza ai trattamenti proposti. Nuove terapie, nuove associazioni terapeutiche, nuovi setting di pazienti…e nuovi quesiti a cui offrire risposte ottimali. L’obiettivo principale di tale meeting è, pertanto, quello di offrire informazioni aggiornate e consentire il confronto tra i partecipanti, al fine di acquisire maggiori conoscenze relative all’immunoterapia nel NSCLC.

SCCH&N: MALATTIA RECIDIVATA/METASTATICA.
COME È CAMBIATA LA PRATICA CLINICA

25 GIUGNO 2021
DALLE ORE 14:00 ALLE ORE 18:00

L’immunoterapia ha cambiato il paradigma della terapia medica di diversi tipi di cancro e ha assunto un ruolo importante anche nella cura dei tumori della testa e del collo. La recente approvazione da parte delle autorità regolatorie di farmaci anti-PD-1 per il trattamento dei tumori del distretto cervico-cefalico recidivati o metastatici ha permesso di migliorare la sopravvivenza globale e ha profondamente cambiato la pratica clinica. Obbiettivo dell’incontro è quello di fare il punto sull’approccio alla malattia recidivata/metastatica coinvolgendo le principali figure professionali che sono coinvolte in prima persona nel trattamento di questa complessa patologia, con uno sguardo non solo al trattamento medico ma anche al trattamento chirurgico e radioterapico. Saranno condivise esperienze cliniche e percorsi di trattamento con la partecipazione di oncologo, radioterapista, chirurgo del distretto ORL e patologo, che sono coinvolti quotidianamente nella gestione dei pazienti con tumore del distretto cervico-cefalico.

Melanoma: Specialisti a Confronto – Io ConDiVido: malattia metastatica

24 GIUGNO 2021
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:30

Il trattamento del melanoma ha subito significativi cambiamenti nell’arco degli ultimi anni. L’avvento dei farmaci immunoterapici e della terapia target ha profondamente modificato la storia naturale di questa patologia, inizialmente nel setting metastatico e successivamente nel setting adiuvante. I progressi diagnostico-terapeutici ottenuti hanno complessivamente migliorato gli outcomes di sopravvivenza dei pazienti affetti da melanoma. D’altra parte, tali cambiamenti hanno reso il percorso terapeutico più articolato e complesso rispetto al passato, rendendo indispensabile un approccio multidisciplinare per un’adeguata gestione di questi pazienti. In questa ottica, il confronto e la condivisione delle esperienze tra specialisti possono rivelarsi preziosi strumenti per l’attività clinica. L’obiettivo è proprio CONDIVIDERE: condividere tra colleghi e specialisti situazioni cliniche e scelte terapeutiche che spesso possono rivelarsi difficili da affrontare da soli.

IMMUNOTHERAPY IN NSCLC:
FROM PROMISING UPDATES TO REAL LIFE

9 GIUGNO 2021
DALLE ORE 13:00 ALLE ORE 17:00

Nel panorama del trattamento del NSCLC (Non Small Cell Lung Cancer), l’immunoterapia ha comportato negli ultimi anni grandi modifiche alla terapia standard. I nuovi approcci terapeutici hanno prodotto miglioramento degli outcomes, pur mantenendo una buona tolleranza ai trattamenti proposti. Nuove terapie, nuove associazioni terapeutiche, nuovi setting di pazienti… e nuovi quesiti a cui offrire risposte ottimali. Per tale motivo, questo corso offrirà una overview sull’applicazione dell’immunoterapia nel NSCLC, fornendo informazioni relative alla real life, così come aggiornamenti di ricerca scientifica più promettenti. Verranno inoltre analizzati i dati scientifici aggiornati, relativi al recentissimo congresso mondiale ASCO. L’obiettivo principale di tale meeting è, pertanto, quello di offrire informazioni aggiornate e consentire il confronto tra i partecipanti, al fine di acquisire maggiori conoscenze relative all’immunoterapia nel NSCLC.

LA SFIDA DEL TRATTAMENTO
COMBINATO DEL NSCLC
DALLO STADIO III NON OPERABILE
ALLA MALATTIA AVANZATA
Dagli attuali approcci terapeutici
alle possibili strategie post progressione
dopo radio-chemio-immunoterapia

27 MAGGIO 2021
DALLE ORE 14:25 ALLE ORE 17:30

L’immunoterapia nel tumore del polmone in stadio avanzato ha modificato lo standard of care sia nell’adenocarcinoma, sia nel carcinoma a cellule squamose dapprima in monoterapia nei pazienti PDL1 positivi con TPS>=50%, e più recentemente in combinazione a differenti regimi di chemioterapia a prescindere dal valore di PDL1. L’utilizzo dell’immunoterapia si sta spostando in stadio più precoce ed in combinazione o subito dopo come consolidamento anche con il trattamento radiante. Questo corso è quindi finalizzato alla messa a punto delle attuali conoscenze e ad una overview di quelle che potranno essere i nuovi algoritmi di trattamento.

INCONTRO MULTIDISCIPLINARE SUL NSCLC AVANZATO:
IMMUNOTERAPIA IN PRIMA LINEA

26 MAGGIO 2021
DALLE ORE 14:30 ALLE ORE 17:30

Lo standard terapeutico di prima linea per il tumore polmonare non a piccole cellule senza driver molecolari prevede l'introduzione di checkpoint inibitori che possono essere utilizzati da soli, nei pazienti con PD-L1 uguale o superiore al 50%, o in associazione a chemioterapia negli altri casi. Attualmente quindi la maggior parte dei pazienti accede in I linea a doppietta a base di platino in associazione ad immunoterapia, sia per quanto riguarda l'istologia adenocarcinoma sia per quanto riguarda l'istologia squamosa. Grazie alla presenza presso la nostra struttura di specialisti d'organo con expertise nel campo immunoterapico si e' pensato a questo momento di aggiornamento per affrontare le criticità nella gestione delle tossicità immunorelate e fare il punto del percorso del paziente nella nostra struttura. Gli studi clinici che hanno utilizzato checkpoint inibitori in prima linea in associazione a chemioterapia hanno mostrato un significativo incremento della sopravvivenza in una patologia che rappresenta ancora, sia per il sesso maschile che per il sesso femminile, la prima causa di morte per tumore. Il supporto di un percorso plurispecialistico di esperti presso la nostra struttura ha lo scopo di poter offrire in sicurezza la miglior terapia per i nostri pazienti affetti da tumore polmonare.

LA TERAPIA ADIUVANTE NEL PAZIENTE CON MELANOMA: CHE COSA È CAMBIATO
IN QUESTI ANNI

7 MAGGIO 2021
DALLE ORE 14:00 ALLE ORE 17:45

Negli ultimi decenni l’incremento di incidenza del Melanoma è stato, nella maggior parte dei Paesi occidentali, superiore a quello riscontrato per altre neoplasie. Lo sviluppo e l’affermazione di nuovi approcci terapeutici di tipo molecolare e/o immunologico sta contribuendo a produrre un ulteriore miglioramento della sopravvivenza complessiva nei pazienti affetti da melanoma. I risultati degli studi di terapia adiuvante (sia combo target che immunoterapici) hanno aperto la strada a nuove opportunità terapeutiche, con la possibilità di utilizzare i nuovi farmaci nel setting adiuvante. Centrale sarà la discussione in questo ambito, con l’esigenza di definire un patient journey ottimale, così come il tema della multidisciplinarietà, che acquista ancor più rilevanza a fronte di un’ancora limitata organizzazione, fatta eccezione per i grossi centri di riferimento. Questo webinar ECM si pone come obiettivo l’inquadramento diagnostico-terapeutico del melanoma dalla diagnosi alla terapia adiuvante, non soltanto basandosi sull’approfondimento di dati provenienti da studi clinici pubblicati ma anche mediante la discussione aperta di problematiche cliniche reali, quali gestione degli eventi avversi e trattamento di popolazioni speciali, fornendo ai partecipanti l’opportunità di ricevere informazioni aggiornate che possano migliorare la qualità di cura e di vita dei pazienti e di confrontarsi con aspetti di Real Life. Tutto ciò darà ai partecipanti l’opportunità di un’esperienza educazionale stimolante che sia di risposta a quesiti propri della pratica clinica quotidiana.

COMBINING IMMUNOTHERAPY AND RADIOTHERAPY IN ADVANCED NSCLC:
UPDATE AND FUTURE PERSPECTIVES

23 APRILE 2021
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:00

L’introduzione di pembrolizumab, in monoterapia o in combinazione con chemioterapia a base di platino, ha radicalmente modificato il trattamento di prima linea nei pazienti affetti da tumore del polmone non a piccole cellule in stadio avanzato non “oncogene-addicted”. Nonostante ciò, rimane necessario elaborare o implementare strategie di trattamento volte ad un maggior controllo locale e a distanza, nell’ottica di aumentare la sopravvivenza dei nostri pazienti. In questo senso, la radioterapia, che rappresenta un trattamento cardine del NSCLC in qualunque stadio di malattia e in particolare fondamentale nel caso di oligoprogressione nei NSCLC con alterazioni molecolari target, ha dimostrato sia in studi preclinici che in studi clinici una funzione immunomodulatrice, avendo effetti sia immunostimolanti sia immunosoppressori. A questo proposito, molti studi hanno evidenziato come la radioterapia sia in grado di interagire con il sistema immunitario, contribuendo in particolare al cosiddetto “abscopal effect”, definito come una risposta a distanza rispetto alla zona irradiata, come dimostrato in pazienti affetti da tumore del polmone trattati con radioterapia ed immunoterapia. Ad oggi, risulta necessario chiarire maggiormente il ruolo della combinazione tra radioterapia e immunoterapia (da sola o associata a trattamento chemioterapico) in particolare in termini di sicurezza ed efficacia, in modo da poter valutare il suo reale impatto sulla pratica clinica.

NEOPLASIE TESTA-COLLO
RICORRENTI/METASTATICHE
ESPERIENZE “REAL WORLD” A CONFRONTO

19 APRILE 2021
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:30

Le neoplasie cervico-facciali rappresentano ancora oggi una sfida, soprattutto per quanto riguarda il trattamento della malattia ricorrente/metastatica. In questa fase di malattia, i pazienti si presentano spesso sintomatici, con la necessità come primo atto terapeutico di una messa in sicurezza delle vie aereo-digestive. Per questo motivo la presenza di un team multidisciplinare che prende in carico il paziente è spesso fondamentale per una corretta gestione. Negli ultimi anni il panorama terapeutico in questo ambito è nettamente cambiato, con l’avvento dell’immunoterapia che ha cambiato pattern di risposta e outcome. L’evento si pone l’obiettivo di approfondire le recenti acquisizioni in tema di neoplasie squamose del distretto testa-collo in fase ricorrente/metastatica, per una migliore gestione della patologia attraverso il confronto tra esperienza cliniche dedicate.

INTER-CONNESSI NEL
TRATTAMENTO DEL MELANOMA
MELANOMA ADIUVANTE

25 MARZO 2021
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:15

L’evento si svolgerà in modalità FAD sincrona e verterà sulla discussione di clinici di real life sull’efficacia e tossicità dei trattamenti utilizzati nella cura del Melanoma in ambito adiuvante. Lo scopo dell’incontro è quello di confrontare le diverse realtà e valutare il più adeguato percorso diagnostico-terapeutico dei pazienti affetti da melanoma nei vari momenti della storia naturale della malattia.

UNMET MEDICAL NEEDS
IN IMMUNOTERAPIA NEL NSCLC:
CONDIVISIONE DI ESPERIENZE

1 FEBBRAIO 2021
DALLE ORE 15:00 ALLE ORE 17:30

Le neoplasie toracopolmonari rappresentano a tutt’oggi una delle prime cause di morte per cancro nei paesi occidentali, tra cui l’Italia, soprattutto per quanto riguarda i NSCLC (circa l’80-85% del totale). Tuttavia, nell’ultima decade si sono aperti nuovi scenari terapeutici per que¬sto Gruppo di neoplasie, grazie alla disponibilità di farmaci a bersaglio bio¬molecolare di ultima generazione e degli inibitori di immunocheckpoint che hanno condotto ad un significativo miglioramento degli outcomes clinici sia per quanto concerne la OS che la QoL di questi pazienti. Alla base di tutto questo c’è però una collaborazione sempre più stretta fra le varie figure professionali che si occupano di neoplasie toraco-polmonari (Oncologo, Pneumologo Interventista, Patologo, Radiologo, Medico Nuclea¬re, Chirurgo Toracico, Radioterapista, Biologo Molecolare, ecc.) presupposto indispensabile per arrivare ad una corretta tipizzazione biomolecolare della neoplasia e quindi alla scelta terapeutica più appropriata per il singolo pa¬ziente. Tali scelte peraltro sono in continua evoluzione, parallelamente allo svilup¬po di nuovi farmaci o ai risultati di importanti trials clinici randomizzati. L’organizzazione di quest’evento vuole offrire ai clinici che operano nelle singole strutture ospedaliere un’occasione per analizzare il nuovo scena¬rio terapeutico del NSCLC (con focus specifico sull’immunoterapia), alla luce dei recentissimi dati presentati all’ASCO ed ESMO 2020 e IASLC 2019. L’obiettivo principale di questo Convegno è quello di fornire agli operatori oncopneumologici strumenti utili per ottimizzare la gestione del paziente con neoplasia toracopolmonare.

CON LA SPONSORIZZAZIONE NON CONDIZIONANTE DI:
Fad SPONSOR